La Val d’Orcia

Immersa in un parco privato di circa due ettari, fra querce e lecci secolari, La Casetta di Ugolino è una base perfetta per raggiungere le località termali di  Bagni San Filippo con la sua “Balena Bianca” (a 10 km), Bagno Vignoni dagli splendidi tramonti, Chianciano Terme e San Casciano dei Bagni.

Gli amanti della natura potranno godere degli splendidi scenari della Val D’Orcia e della Val di Chiana, e scoprire le famose località di Pienza, Montalcino, San Quirico D’Orcia, Chiusi, Cetona, Montepulciano e Sarteano, racchiuse in un raggio di 30 km. Non sono molto distanti neanche il lago di Bolsena e il Trasimeno, mentre l’Argentario e la costa tirrenica si trovano a circa 60 km da Radicofani. In giornata è inoltre facile raggiungere Siena, Arezzo, Perugia, Assisi, Orvieto.

Chi desidera fare shopping può recarsi presso il vicino Valdichiana outlet (uscita A1 Bettolle-Sinalunga a circa 50 Km); attraverso l’antica Via Cassia è possibile visitare Roma in giornata (160 km).

RADICOFANI (pronunciare Radicòfani) è un comune italiano di 1.170 abitanti della provincia di Siena in Toscana, noto perché ne ebbe la signoria Ghino di Tacco. Radicofani viene anche denominata “Città dell’Astronomia” in quanto offrendo percorsi “astroturistici” e naturalistici nel suo tipico territorio disseminato di calanchi e colline argillose. La vista del cielo da Radicofani è una esperienza unica anche senza l’ausilio di alcun strumento. Le colline circostanti offrono un ampio schermo all’inquinamento luminoso, permettendo una osservazione senza pari nel territorio italiano. Il Comune di Radicofani, ormai da alcuni anni, ha promosso un  progetto nel quale è prevista la realizzazione di un Campus scientifico e didattico nel Monte Calcinaio, con l’installazione di un grande telescopio astronomico (il più grande telescopio didattico d’Europa), unito ad un planetario (Ø 23 m.) e a una serie di costruzioni di tipo scientifico dove organizzare attività  nel settore dell’AstronomiaMeteorologiaSismologiaAmbiente, Territorio, Termalismo e Archeologia.  Una parte degli edifici sono completati ed è possibile vederli dalla S.p 478 in direzione Sarteano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Casa vacanze in Toscana – Val d'Orcia